La decontaminazione in DEA

DR Gambassi – responsabile tossicologia Policlinico Careggi – Firenze

Molte volte il medico di Emergenza ” subisce” il paziente contaminato / intossicato : vittima di vecchi retaggi , di ” sentito dire” si trova spesso ad assumere posizioni del tipo ” primum non nocere” .

Questa superlativa presentazione del Dr Gambassi fornisce uno sqarcio di luce sull ‘approccio e sul trattamento del paziente contaminato/intossicato in PS

La sepsi

Gli anni 2000 sono stati per la sepsi come gli anni 90 per il dolore toracico : nei PS era un fiorire di chest pain unit, protocolli accelerati, mioglobina, troponina, copeptina e quant all’altro!

Per la sepsi gli anni 10 del 2000 sono stati fondamentali per spostare l attenzione sull “ early. Detection” e sulla terapia precoce ridefinendo la Golden hour della terapia antibiotica empirica.
In questa lezione la Dr ssa Esposito espone magistralmente lo standard of care sulla sepsi

Emergenze ipertensive in DEA

Quante volte amici, segretarie, farmacisti inviano in PS persone perchè “hanno la pressione alta“?

Tante volte !! Spetta al medico di emergenza collocare nel corretto percorso il paziente , utilizzando correttamente ed appropriatamente le risorse che un PS moderno offre

Un excursus esaustivo della Drssa Daghini vi condurrà ad un nuovo approccio all’ Emergenza ipertensiva”!

L’ANZIANO FRAGILE IN PRONTO SOCCORSO

   ANZIANO FRAGILE

   Il modello epidemiologico mostra oramai un trend consolidato di invecchiamento della popolazione:                     all’interno della popolazione anziana, a sua volta, incrementano in modo esponenziale i “grandi vecchi “.

Un altro capitolo sfidante è costituito dalla riorganizzazione della rete ospedaliera che vede come asse portante l’organizzazione per intensità di cure e la riduzione dei posti letto.

In questo contesto l’anziano rischia di peggiorare o slatentizzare le proprie condizioni di fragilità: possedere strumenti che precocemente rilevino tale condizione può rappresentare un elemento qualitatitavemte rilevante per il percorso/processo assitenziale.

Il lavoro degli autori ( Baldini A, Bambagioni, V, Cecchi E , Lanigra M, Magazzini S, ) è focalizzato su tale strategia : di seguito potete scaricare l’articolo che compare sull ‘Italian Emergency Medical Journal – 2012 –

                    click su anziano fragile

L’Anziano Fragile in Pronto Soccorso

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi